Progetto edificio multipiano, Milano, 2014

Nuova costruzione
Category
Residenziale

L’area oggetto d’intervento è situata nella zona nord-ovest di Milano in prossimità dell’innesto della Via Ludovico di Breme su Viale Certosa.  Il progetto prevede la demolizione dei fabbricati esistenti in disuso e la costruzione di un edificio con funzione residenziale. L’edificio in progetto è caratterizzato da un impianto planimetrico a “L” con il lato maggiore che si attesta lungo la Via Ludovico di Breme. Il progetto sottolinea l’aggancio al suolo dell’edificio radicando a terra una consistente parte del volume ed enfatizzandone la “firmitas” con un rivestimento in lastre di ceppo a richiamare la tradizionale matericità del basamento di alcuni edifici milanesi. La porzione residua del volume si appoggia invece al suolo unicamente con i pilastri, questo per consentire la definizione di una sequenza di relazioni tra la Via Ludovico di Breme, gli spazi a giardino condominiale e le aree verdi del parco. Coerentemente allo sviluppo planimetrico anche il linguaggio architettonico ordina gli elementi di facciata secondo i medesimi criteri: la solidità volumetrica e la permeabilità. Il piano terra dell’edificio si definisce in parte come una pianta libera in cui il rapporto tra le superfici pavimentate e le aree a giardino si integrano con soluzione di continuità. Invece la parte basamentale fortemente radicata al suolo contiene gli spazi comuni e i servizi condominiali. Sono previste n. 66 unità residenziali dislocate tra il primo e il settimo piano con dimensionamenti adatti alle diverse tipologie di nuclei familiari. La copertura dell’edificio è caratterizzata da un sistema a verde estensivo che consente l’accumulo dell’acqua piovana per facilitare il mantenimento dello strato vegetazionale superiore. Questa tipologia di copertura si contraddistingue per le notevoli prestazioni di risparmio energetico e isolamento acustico oltre che per l’elevata capacità di trattenimento delle polveri.